Galleria

Centro storico… le nostre proposte bocciate.

Con le falsità spacciate per verità semza sapere cosa si dice, si fanno brutte figure.

 

Il Movimento cinque stelle di Fiorano, ritiene doveroso precisare nel merito di alcune pretestuose insinuazioni che circolano su alcuni social locali in riferimento alle iniziative per il centro di Fiorano.

La situazione di abbandono e di inattività del Centro di fiorano è sotto gli occhi di tutti. Abbandono di attività commerciali, locali sfitti, economia di prossimità che langue.
Nella azione consiliare il M5S si è reso conto che questa amministrazione non ha per il centro di Fiorano nessun programma, e che nelle linee di mandato elettorale di Tosi sindaco, nulla è previsto per il centro di Fiorano.
Nei luoghi istituzionali preposti il M5S si è reso attivo fautore di innumerevoli proposte per indirizzare la amministrazione ad agire a favore di una rivitalizzazione del centro, tutte proposte bocciate dalla maggioranza consiliare PD.

Il M5S ha quindi espletato le funzioni istituzionali a cui era chiamato per stigmatizzare politicamente la assoluta inadempienza da parte della amministrazione alle problematiche del centro di Fiorano.
Il M5S ha anche espresso netta contrarietà alla realizzazione di una ipercoop, a meno di 1000mt dal centro, con i suoi 1400 parcheggi, la sua piazza, e le sue attrezzature attrattive, avrebbe definitivamente affossato qualunque velleità di ripresa economica e di partecipazione al centro di Fiorano. Mentre la amministrazione Tosi ha fortemente appoggiato la realizzazione di questa enorme struttura commerciale, decretando la fine del centro stesso.

Il M5S si è anche dichiarato pubblicamente e in più occasioni favorevole a qualunque iniziativa che si fosse palesata per portare iniziative per il centro, ma non si ci può più nascondere dietro un dito, e qualunque cosa nel centro si faccia nel e per il centro, bisogna valutarle il successo on riferimento alla sconsiderata decisione amministrativa di promuovere la grande distribuzione a ridosso del centro stesso.

Ci sono poi alcune persone che nei social non perdono occasione in modo evidentemente pretestuoso per indicare il M5S come responsabile dello stato del centro di Fiorano con vere e proprie insinuazioni diffamanti, quali:
– non propone nulla per il centro storico
– è contro l’associazionismo

Non entriamo nel merito dell’evidente conflitto di interessi che si palesa a ben vedere con gli estensori di queste puerili insinuazioni, facilmente smontabili, da tutta la storia consiliare con gli atti protocollati e discussi in consiglio comunale a firma M5S.
Atti che riguardano:
proposte di buon senso per il centro di fiorano bocciate dalla amministrazione
proposte di accedere a finanziamenti per il centro non accolte
votazioni contrarie a quelle delibere della amministrazione che penalizzavano il centro
Atti per le associazioni:
promozione di maggiore trasparenza nell’assegnazione dei fondi al terzo settore e alle associazioni per una maggiore equità.

Evidentemente c’è qualche “associato” che teme la trasparenza e la equanimità, e vede chi la promuove come un ostacolo per garantirsi prebende e favoritismi.

M5S Fiorano

Annunci

Una risposta a “Centro storico… le nostre proposte bocciate.

  1. Mi vede d’accordo ogni miglioramento per i centro urbano di Fiorano e non solo. Sono pienamente convinto che per far vivere o rivivere la Fiorano di un tempo bisogna incentivare l’artigianato e le piccole botteghe commerciali che sono costrette a chiudere per mancanza di clienti per un problema di economicità, di viabilità e parcheggio. Su questo, i comuni non solo quello di Fiorano dovrebbero intervenire sostenendo il commerciante o l’artigiano, con degli sconti sull’energia elettrica, sui pigioni, aiutando questi con le spese se sono in perdita ecc. Creare luoghi, ricchi d’ogni attrazione, da usare come ritrovi giovanili e adulti e anziani. diversificando per ognuno, alle necessità e all’età. Un po’ meno mi vede d’accordo sul rifiuto del centro commerciale, non per altro che, se questo non viene costruito a Fiorano, basta poche centinaia di metri e lo costruisce Sassuolo o Spezzano, maranello ecc. Basta un’auto, e ci arrivi in pochi secondi, perdendo quel poco di guadagno che arriva anche al comune di Fiorano e non solo a quello di Sassuolo che a quanto ho capito, il Centro commerciale viene costruito su entrambi i comuni. Magari (direi) di utilizzare questi guadagni proprio per incentivare i piccoli negozi in perdita.